Sanificazione Ospedali

sanificare ambienti sanitari

Strutture e ambienti sanitari come ospedali, cliniche, studi medici, sale operatorie, hanno l’estrema necessità di operare in perfetta sterilizzazione e sanificazione

La sanificazione ambientale è intesa come attività che riguarda il complesso di operazioni e procedimenti di ordine pratico e sanitario atto a rendere salubre un determinato ambiente mediante procedure di pulizia, detersione e igienizzazione e/o di successiva disinfezione. 

Sarà opportuno quindi, adottare tutte le misure messe in atto dal Ministero della Salute per una corretta ed efficace sanificazione, per questo ti consigliamo di rivolgerti solo a ditte esperte del settore. 

Per effettuare sanificazioni ospedaliere mirate e professionali potrai contare su eco-work.it. ditta certificata con tecnici esperti che sapranno garantire un servizio serio ed efficace su ogni superficie e ambiente sanitario, con l’adozione di procedure e attrezzature professionali che non arrecano alcun danno a persone e materiali. 

Pulizia, disinfezione e sanificazione costituiscono i tre stadi di un unico processo, volto all’eliminazione dello sporco, dei batteri, dei virus e degli agenti patogeni. 

Con la pulizia lo scopo è quello di rimuovere lo sporco “visibile” di qualsiasi natura da ogni superficie, la sanificazione è un insieme di interventi e procedure mirati a debellare i batteri e gli agenti patogeni.

L’obiettivo quindi non è quello di rendere l’ambiente totalmente asettico ma di assicurare agli spazi un rischio di infezione basso e una carica microbiotica azzerata. 

Infine, con un intervento di disinfezione si riesce a ridurre la carica batterica di ambienti e superfici a un livello che non sia in nessun modo dannoso per l’uomo. 

Nel delicato periodo sanitario che stiamo vivendo, il processo di sanificazione non deve essere considerato come una pratica straordinaria ma come un intervento periodico da effettuare in modo particolare in ambienti sanitari e luoghi pubblici. 

Soprattutto in ospedali e luoghi sanitari, la sanificazione assume un ruolo fondamentale per evitare casi di diffusione endemica. 

Ci si dovrà però affidare a ditte esperte del settore, che siano in grado di seguire indicazioni e raccomandazioni rispetto alla relazione tra igiene e ambiente a rischio di infezione, suggerendo criteri di valutazione per la sanificazione degli ambienti ospedalieri. 

Protocollo di Sanificazione

Sappiamo quindi, che la sanificazione comprende l’attività di pulizia, disinfezione e igienizzazione degli ambienti, con il controllo e il miglioramento del comfort ambientale come la temperatura, l’umidità, la ventilazione, l’illuminazione e il rumore. Vediamo nel dettaglio come fare: 

disinfezione ospedaliera

Sappiamo quindi, che la sanificazione comprende l’attività di pulizia, disinfezione e igienizzazione degli ambienti, con il controllo e il miglioramento del comfort ambientale come la temperatura, l’umidità, la ventilazione, l’illuminazione e il rumore. Vediamo nel dettaglio come fare: 

Carta monouso, prodotto igienizzante a base cloro 0.1%, alcol al 70% o perossido di idrogeno allo 0.5% e detersione sulle superfici. 

Si dovrà poi risciacquare con acqua e far arieggiare gli ambienti. 

Questa è solo una parte della procedura, che andrà sempre effettuata con abbigliamento e DPI consigliati. 

Lascia una Valutazione

Potrebbero interessarti anche...