Disinfestazione Professionale

Cominciamo col chiarire e dare una definizione al termine “disinfestazione”: si tratta di un’operazione professionale, in grado di eliminare, attraverso tecniche e prodotti specifici, microrganismi e piccoli o grandi insetti e volatili, che hanno deciso di annidarsi in prossimità o all’interno delle nostre abitazioni.

È importante chiarire che, ogni tipo di procedimento volto a eliminare dagli ambienti, qualsiasi animale o insetto, deve essere sempre effettuato da ditte specializzate (come ad esempio la ditta professionale disinfestazioni info, la ditta ricopre tutto il territorio Italiano), che possiedono determinati requisiti tecnici e organizzativi.

Quindi, il servizio di disinfestazione è importante per eliminare tutti quei piccoli parassiti, che possono essere portatori di batteri e virus e che possono annidarsi in ogni angolo della casa.

In ogni caso, prima di procedere con la disinfestazione è opportuno effettuare una valutazione preliminare del problema, così da stabilire se è necessario un intervento mirato e professionale.

Ovviamente, in base al problema, l’intervento può essere eseguito utilizzando diversi procedimenti considerati più o meno aggressivi.

Ma come avviene una disinfestazione? Deve seguire normative specifiche? E dopo la disinfestazione è opportuno pulire e igienizzare la casa?

Come eliminare gli insetti in casa?

Dopo aver chiarito cosa vuol dire disinfestazione, cerchiamo adesso di capire come avviene un trattamento professionale?

La disinfestazione, come detto in precedenza, è quel complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani, determinati ambienti, mediante la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni, di vario tipo,

Una disinfestazione professionale, deve seguire le seguenti fasi:

  • Monitoraggio con tre sottofasi specifiche; studio dell’ambiente con riguardo alla gravità dell’infestazione, valutazione dei parassiti presenti e progetto di un piano di lotta e preventivo economico.
  • Intervento di lotta vero e proprio, attraverso tecniche e mezzi adeguati alle necessità.
  • Monitoraggio di controllo per un’attenta verifica di risultati e certificazioni.

Ovviamente, la fase più importante, da svolgere con attenzione è quella della “lotta mirata”, in quanto si andrà a eliminare o ridurre, in modo da non renderlo più dannoso, l’organismo bersaglio, agendo poi successivamente su una possibile proliferazione.

Importante: i prodotti chimici utilizzati, naturali o di sintesi, sono presidi medico chirurgici, approvati dal Ministero della Salute, sempre dietro consenso dell’Istituto Superiore di Sanità, così da salvaguardare la salute di persone e animali.

Disinfestazione ambienti: pulizia post trattamenti

Sicuramente, la prima cosa da fare, una volta effettuata la disinfestazione è la pulizia di casa.

Sarà necessario infatti, pulire a fondo l’abitazione, preferendo sempre prodotti disinfettanti, adatti a tutte le superfici e detergere con attenzione, al fine di non lasciare eventuali residui delle sostanze utilizzate nella disinfestazione.

Si tratta di pulizie, che non riguardano solo i mobili e i complementi d’arredo, ma anche le stoviglie, i piatti e ovviamente, tutto ciò che si trova nel luogo della disinfestazione.

Tuttavia, trattandosi di una soluzione che prevede la somministrazione attraverso l’aria, è chiaro che le finestre dovranno restare chiuse per un certo periodo di tempo, così che il trattamento faccia davvero effetto e non venga disperso nell’aria.

Per questo, sarà importante poi disinfettare e igienizzare adeguatamente anche porte e finestre.

Inoltre, non è importante solo la pulizia post disinfestazione, ma il mantenimento dell’igiene anche in seguito, così da prolungare nel tempo l’effetto del trattamento ed evitare una nuova infestazione.

Quindi, evitare di lasciare briciole in giro, creare spazi riservati per l’immondizia da tenere sempre igienizzati, non tenere per troppo tempo aperte porte e finestre e cercare di sigillare buchi e fessure aperte nelle pareti.

Infine, nel caso servissero altre informazioni, contattare sempre i professionisti che hanno svolto il lavoro.

Disinfestazione e normativa: cosa dice la legge?

In Italia, il legislatore è intervenuto prima con la legge 25/01/1924 n°82, la cosiddetta “Disciplina delle Attività di Pulizia, Disinfestazione, Disinfestazione, Derattizzazione e Sanificazione”, che costituiva una specie di legge quadro delle attività suddette.

Poi è stata modificata con il Decreto del 7 Luglio 1997 n°274 del Ministero dell’Industria, che stabiliva i requisiti morali, finanziari e tecnici per essere iscritti nell’Albo Provinciale delle Imprese.

Successivamente, con il D.lgs 163/2006 è entrato in vigore il “Codice dei contratti pubblici relativi a lavoro, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE.

Si tratta di leggi e normative che sanciscono il lavoro, i trattamenti da adottare, la professionalità, la formazione e l’aggiornamento degli operatori del settore.

Per tutti questi motivi, è fondamentale sempre rivolgersi a ditte del settore esperte e in grado di rispondere a ogni esigenza, senza spiacevoli sorprese.

Lascia una Valutazione

Potrebbero interessarti anche...