Come fare pacchi per trasloco?

Il trasloco è senz’altro una delle esperienze più traumatiche che un individuo possa vivere: un cambio radicale di abitudini, ambienti diversi dove vivere, ma soprattutto, il dover imballare i propri oggetti personali con la paura che nel caos del trasloco, qualcosa possa inavvertitamente rompersi.

Quindi come fare pacchi per trasloco in modo sicuro, rapido e efficiente? Vediamolo insieme!

Organizzarsi al meglio per fare i pacchi

La parola d’ordine per un trasloco è organizzazione: pianificare per tempo la data del trasloco e dover imballare entro la stessa ogni cosa presente in casa, è la formula vincente per giungere al meglio al traguardo.

Il tutto scegliendo anticipatamente la strada che si vuole percorrere: un trasloco fai da te o un trasloco organizzato da una ditta competente nel settore.

In entrambi i casi, il trasloco sarà indolore se al termine di tutto i nostri oggetti saranno giunti a destinazione sani e salvi.

Da dove iniziare

Imballare Piatti E Bicchieri Per TraslocoLa prima cosa è senz’altro imballare: qualche giorno prima del trasloco, si dovrà iniziare a imballare i propri oggetti, partendo da quelli di poco utilizzo, fino ad arrivare ai propri effetti personali. A ogni scatolone terminato, se ne scriverà il contenuto, per facilitare poi, il rimettere in ordine. Se si ha una casa grande con più stanze, si potrà scegliere di dare a ognuna un colore e aggiungerlo all’esterno dello scatolone, per meglio individuare gli oggetti di ciascun ambiente.

Sapere come gestire l’imballaggio dei mobili e degli oggetti più fragili, ad esempio come imballare piatti e bicchieri per trasloco, è molto importante per evitare spiacevoli incidenti di percorso e ritrovarsi con oggetti rotti o rovinati.

Salvaguardare i propri mobili

Ogni mobile svuotato e pronto per essere trasportato, dovrà essere ricoperto da un telo di plastica: in questo modo si eviteranno spiacevoli graffi e ammaccature che possono verificarsi durante il trasloco.

Gli abiti, trasporto agevolato con le scatole appendiabiti

La soluzione migliore che consente agli abiti delicati di non essere stropicciati, è utilizzare per il trasporto le scatole appendiabiti: in questo modo, nella nuova casa, sarà possibile sistemare immediatamente i propri abiti nell’armadio, senza ulteriore fatica e inutili perdite di tempo.

E gli oggetti fragili?

Soprammobili, piatti e bicchieri sono gli oggetti che, durante un trasloco, rischiano maggiormente di rompersi. E’ per questo che occorre scegliere con cura il modo più appropriato per imballarli; il primo passo sarà utilizzare specifiche scatole per i bicchieri, gli alveolari, che garantiscono un occhio di riguardo ulteriore per i nostri oggetti più fragili. Per trasportarli, è possibile utilizzare l’interfalda di cartone, che rappresenta senz’altro un ulteriore protezione e sicurezza, così come avvolgerli singolarmente con il pluriball e poi con la carta di giornale.

Lo stesso procedimento è valido per i piatti: in entrambi i casi, è opportuno infilare dei fogli di carta di giornale appallottolati negli spazi vuoti, affinché non vi sia la possibilità di far muovere in nessun modo gli oggetti all’interno degli scatoloni. Per essere completamente sicuri di avere nella nuova abitazione tutti gli oggetti sani e salvi, la scelta di servirsi della professionalità di esperti sarà senz’altro quella più certa.

Lascia una Valutazione

Potrebbero interessarti anche...