L’importanza del microblading

Grazie all’inglesismo rinvenuto nella linguistica italiana con un accostamento di due termini (micro e blade), il microblading è una delle tecniche estetiche maggiormente apprezzate nell’ultimo periodo, specie dalle donne che presentano delle piccole imperfezioni a ridosso delle arcate sopracciliari. La tecnica viene eseguita con l’ausilio di un’attrezzatura avente delle piccole lame direttamente inserite all’interno dell’apparecchio, le quali incidono la pelle delle sopracciglia, andando a ricoprire spazi vuoti responsabili di piccoli difetti estetici. Le origini della tecnica sono antichissime e alla luce delle ultime considerazioni rilasciate da chi si è sottoposto a tale trattamento lasciano intendere una buona riuscita della cura, grazie soprattutto all’usilio di metodologie innovative e decisamente all’avanguardia.

Come affermato dalle persone esperte del settore, il microblading conosciuto oggi presso i saloni d’estetica presenta delle peculiarità importantissime che riportano indietro nel tempo. Il semplice fatto che in un paese come l’Italia sia giunto in maniera tardiva rispetto alle tante altre realtà geografiche limitrofe, la dice lunga sulle ragioni di una scelta da parte dei professionisti che inizialmente era sempre più orientata verso l’utilizzo di altre tecniche, più o meno analoghe al blading. Tramite l’ausilio di apparecchiature simili a quelle impiegate per eseguire tatuaggi venivano incise le sopracciglia, non sortendo nella stragrande maggioranza dei casi, gli effetti sperati. Con il passare degli anni, gli inventori della tecnica hanno avallato diverse teorie di innovazione, fino ad ottenere un completo stravolgimento dell’apparecchiatura responsabile del trattamento. Gli effetti del microblading sono divenuti palpabili fin dalle prime sedute.

Quanto dura l'effetto

microblading-sopracciglia

Stabilire una durata ottimale del trattamento è abbastanza aleatorio, dal momento che diversi fattori concorrono nella buona riuscita del microblading. Prendendo in considerazione vari aspetti che possono più o meno riguardare diverse persone, gli esperti riescono a fare delle stime più precise, 

stabilendo tempi standard relativi all’effetto della seduta che partono da un minimo di 30 giorni, fino ad arrivare ai canonici 3 mesi. Ed ecco che nello stabilire la durata del microblading si tiene conto della conformazione e del tipo di pelle della persona interessata. Il dermopigmentista esegue un’analisi complessiva sull’epidermide e, insieme ad altri professionisti evidentemente presi in considerazione, si decide sul da farsi. Il trattamento non è invasivo, non comporta dolori anche se chi si sottopone per la prima volta ad una seduta di cura può avvertire delle piccole sensazioni di fastidio.

Quali sono i costi

I costi microblading relativi ad una seduta di microblading, infine, variano dalle 200 alle 500 euro, ma anche in questo caso è tutto molto soggettivo. Chi decide di sottoporsi al trattamento può avvalersi dell’aiuto di un dermopigmentista concorrenziale sul mercato, i cui standard di prezzo imposti per una seduta non sono parecchio elevati. Bisogna tenere presente che non sempre il prezzo da pagare corrisponde ad un intervento di ridefinizione delle sopracciglia eseguito a regola d’arte. Occorre rintracciare un bravo professionista che sappia compiere il proprio lavoro nel migliore dei modi: solo così si può godere di effetti estetici immediati senza spendere cifre troppo esose.

Lascia una Valutazione

Potrebbero interessarti anche...